YouTube valuta opzione abbonamento

mercoledì 16 dicembre 2009 10:28
 

NEW YORK (Reuters) - YouTube sta valutando se offrire ai propri utenti l'opzione dell'abbonamento a pagamento nel tentativo di incoraggiare un maggior numero di società a concedere in licenza film e programmi tv a pagamento sul popolare sito video. Lo ha reso noto ieri un dirigente di Google, il gigante delle ricerche Internet proprietario del sito.

YouTube ha già avuto colloqui con numerose e importanti case cinematografiche sulla possibilità di noleggiare film.

Il vice presidente di Google per le partnership sui contenuti, David Eun, ha detto in un'intervista che alcuni programmi di durata più lunga non saranno disponibili su YouTube a causa dell'attuale modello di pubblicità. "Stiamo facendo alcune scommesse interessanti sui contenuti di lunga durata; non abbiamo accesso a tutti i contenuti, con il modello di advertising (attuale)", ha detto Eun a Reuters, aggiungendo che i partner potranno scegliere cosa è meglio secondo loro.

YouTube intende aumentare la disponibilità di programmi di lunga durata concessi su licenza, accanto alla preponderante presenza di video brevi caricati sul sito dagli utenti.

Ma gli studios hollywoodiani e le società tv sono riluttanti a veder ridotto il flusso di ricavi che vengono dalla tv via cavo o dalla vendita di dvd offrendo gratuitamente programmi "premium" sul web, anche con la prospettiva di potere partecipare alla divisione degli utili che vengono dalla pubblicità.

Alcune delle opzioni che YouTube sta valutando quindi comprendono una serie di abbonamenti mensili, simili a quelli offerti dalle tv via cavo.

Un'altra possibilità è quella di affittare film, come fanno iTunes o Amazon.com. YouTube ha già avuto colloqui in questo senso con Lions Gate Entertainment, Sony Pictures, e Warner Bros.

Sebbene YouTube sia il più visitato sito video degli Usa, con oltre 125 milioni di utenti al mese, molti analisti considerano il rivale Hulu, che ospita anche show di lunga durata.

Hulu, di cui sono proprietari Nbc Universal, News Corp e Walt Disney, è divenuto rapidamente il secondo sito di video degli Stati Uniti, e dispone di un ottimo portafogli pubblicitario.   Continua...

 
<p>Chad Hurley, amministratore delegato e co-fondatore di YouTube in una foto d'archivio. REUTERS/Ronen Zvulun</p>