Gb, Virgin lancia società per aiuto informatico ai consumatori

mercoledì 16 dicembre 2009 10:02
 

LONDRA (Reuters) - Il Virgin Group di Richard Branson sta lanciando nel Regno Unito una nuova società che aiuterà i consumatori a risolvere problemi come quelli con i pc che subiscono un crash, le reti wireless che non funzionano o le console di videogiochi che non riescono a connettersi con altri apparecchi.

La nuova società, la prima del gruppo creata in Gran Bretagna negli ultimi tre anni, offrirà auto-aiuto gratuito online per i problemi più comuni e una serie di soluzioni automatizzate e video tutorial per 2,99 sterline (3,3 euro) al mese, con supporto telefonico e visite a domicilio.

"Oggi le persone sono davvero 'connesse' emotivamente coi loro apparecchi", ha detto in un comunicato diffuso oggi Joe Steel, fondatore di Virgin Digital Help. "Quando (questi ultimi) non si connettono correttamente l'uno con l'altro, ci sentiamo perduti".

Virgin ha anche diffuso i risultati di un sondaggio effettuato su 2.000 consumatori secondo cui il 78% dei britannici preferirebbe passare due ore a cercare di aggiustare un apparecchio da soli piuttosto che 20 minuti al telefono con il servizio clienti.

Il sondaggio dice anche che il 46% ha timore di usare una nuova tecnologia, e la metà del campione ritiene che quando la propria connessione Internet va giù ci si sente come persi nel deserto.

Il gruppo di venture capital Virgin comprende oltre 200 società nel mondo, tra cui Virgin Mobile, Virgin Atlantic Airways, Virgin Trains, Virgin Money e la catena di palestre Virgin Active.Nel 2008 ha registrato ricavi per 17 miliardi di dollari.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Richard Branson. REUTERS/Phil McCarten</p>