Media, Politecnico Milano: in Italia contrazione 8% nel 2009

martedì 15 dicembre 2009 16:51
 

MILANO (Reuters) - Nel 2009 il mercato dei media in Italia ha subìto una contrazione di oltre l'8%, pari circa a 1,5 miliardi di euro, rispetto al 2008, con i media tradizionali che hanno perso oltre 2,2 miliardi di euro e i new media che invece hanno guadagnato circa 600 milioni di euro, con un +13%

E' quanto emerge dai risultati dell'Osservatorio su New Tv & Media, promosso dal Politecnico di Milano.

In particolare, i media digitali -- Web, "mobile" e piattaforme tv digitali -- quest'anno sono arrivati a rappresentare il 29% del mercato complessivo dei media, dal 24% nel 2008 e dal 22% nel 2007.

"(La contrazione dell'8% nel settore dei media) è l'effetto congiunto di due andamenti di segno opposto: una forte diminuzione degli introiti derivanti dai media tradizionali e una buona crescita dei ricavi generati dai new media", dice Giovanni Toletti, responsabile della ricerca dell'Osservatorio New Tv & Media.

Tra i media tradizionali, la crisi peggiore è quella affrontata dalla stampa che perde il 20% degli introiti pubblicitari e il 20% dei ricavi di vendita, mentre gli investimenti in tv e radio sono stati ridimensionati rispettivamente del 10% e del 14%.

L'indagine del Politecnico ha rilevato che la crescita dei media digitali li porta a rivestire un ruolo sempre più importante per editori, utenti ed investitori.

Secondo i ricercatori, nel 2009 "il mercato dei media basati sul Web, inteso come la somma degli introiti da pubblicità e delle vendite di contenuti premium (video e musica in streaming e contenuti editoriali) dovrebbe attestarsi attorno ai 910 milioni di euro, in crescita di oltre il 10% rispetto al 2008".

"Il 98% di questo valore è costituito dall'advertising, mentre sono ancora molto ridotti i ricavi dalla vendita dei contenuti. Ma il potenziale del Web, come Media, è, a nostro avviso, ben superiore a questi valori", dicono i ricercatori.

Nell'analisi emerge anche - sempre relativamente ai new media - una contrazione del 13% del mercato del settore mobile, una situazione che comunque secondo gli autori del rapporto potrebbe migliorare nei prossimi anni.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Computer su un tavolo di un bar londinese connesso a una web tv. REUTERS/Toby Melville</p>