Email fra dirigenti eBay: fingete sorpresa con Craigslist

mercoledì 9 dicembre 2009 12:00
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Alcune email inviate da un alto dirigente di eBay hanno dimostrato che il colosso di Internet era consapevole che il suo lancio di un servizio di classificazione online, effettuato mentre era nel consiglio di amministrazione di Craiglist, era un tema delicato da trattare con attenzione. E' quanto emerso ieri nella deposizione di un teste davanti ad un tribunale.

Ai dirigenti di eBay era stato detto di fingere sorpresa se i dirigenti di Craigslist avessero reagito negativamente alla notizia che eBay stava lanciando il sito di Kijiji.

La vicenda riguarda una quota di minoranza detenuta da eBay in Craigslist, primo sito Usa per le inserzioni per categoria. EBay ha fatto causa a Craigslist nel Delaware nel 2008, accusandola di aver diluito la sua quota dal 28,4 al 24,85%, negando di conseguenza a eBay un posto in consiglio di amministrazione.

Craigslist ha poi fatto causa a eBay a San Francisco, accusandola di aver utilizzato il posto in consiglio per far trapelare informazioni confidenziali utilizzate poi per lanciare il proprio sito, simile e concorrente.

Le email presentate al processo confermano che i dirigenti eBay erano consapevoli che il lancio di Kijiji avrebbe messo a disagio i dirigenti di Craigslist, compromettendo i rapporti fra le due società. E quando eBay stava decidendo se lanciare il proprio sito, i dirigenti diffusero email interne sulla miglior strategia per informare Craigslist i cui avvocati, in aula, hanno presentato copia dei messaggi diffusi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia