Viaggio virtuale a Pompei da oggi con Google Street View

giovedì 3 dicembre 2009 17:42
 

MILANO (Reuters) - Un percorso virtuale tra gli scavi di Pompei, visitando un ambiente tridimensionale con la possibilità di muoversi a 360 gradi con il computer. Ora è possibile grazie a un accordo tra ministero dei Beni Culturali e Google, che ha messo ora a disposizione anche Pompei su Street View, il servizio di Google Maps che consente agli utenti di navigare per le strade di molte città del mondo, incluse le meraviglie turistiche e artistiche del Belpaese.

Come informa una nota di Google, "da oggi chiunque può fare una gita virtuale e perlustrare le sontuose vestigia della magnifica città romana, così come le ricche ville sepolte dall'eruzione del Vesuvio del 24 agosto del 79 d.C. L'affascinante centro è stato progressivamente riportato alla luce e reso accessibile al pubblico fino dalla metà del diciottesimo secolo. Ora è a portata di un semplice clic del mouse".

"La possibilità di passeggiare virtualmente tra le meraviglie di Pompei, offerta gratuitamente a milioni di utenti in tutto il mondo, rappresenta uno straordinario veicolo promozionale per il turismo italiano ed uno stimolo per tanti potenziali turisti a venire di persona a visitare il sito archeologico. Senza dimenticare che, grazie alla tecnologia di Google, i nostri tesori d'arte potranno contare su una testimonianza eterna", ha dichiarato in una nota Mario Resca, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del ministero.

Street View è un servizio di Google Maps che consente di esplorare varie città di tutto il mondo attraverso fotografie panoramiche scattate al livello della strada.

Per accedere alle immagini, basta selezionare il pulsante "Street View" su Google Maps e trascinare l'icona con l'omino giallo sul tratto stradale interessato. E' possibile spostarsi in avanti e indietro lungo le strade e persino ruotare la visuale di 360°.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Una veduta del sito archeologico di Pompei. REUTERS/Mario Laporta</p>