Su rivista Nature ricerca di ottica quantistica della Sapienza

martedì 1 dicembre 2009 13:15
 

ROMA (Reuters) - Uno studio avanzato sull'ottica quantistica realizzato da ricercatori dell'Università La Sapienza di Roma è stato pubblicato su Nature Photonic, rivista specializzata dell'omonima testata scientifica.

Come informa una nota dell'Università, il lavoro realizzato dal gruppo di Ottica quantistica del Dipartimento di Fisica della Sapienza, sfruttando un nuovo dispositivo a cristalli liquidi sviluppato dall'Università Federico II di Napoli, ha osservato un rilevante fenomeno quantistico noto come "coalescenza bosonica".

Secondo tale fenomeno, spiega la nota, due singoli fotoni indipendenti, incontrandosi, interferiscono procedendo sulla stessa direzione.

"Per la prima volta tale processo è stato osservato manipolando il momento angolare orbitale della luce, proprietà del campo elettromagnetico che si può adoperare per manipolare sistemi di dimensioni molto ridotte e per codificare informazioni sfruttando la luce", spiega la nota, sottolineando in particolare che l'esperimento ha dimostrato "che è possibile clonare in modo ottimale l'informazione codificata nel momento angolare orbitale di un singolo fotone. Ciò fornisce elementi di conoscenza importanti, applicabili ai test sui fondamenti della meccanica quantistica e alla sensoristica".

Ricadute della scoperta sui fotoni potrebbero riguardare lo sviluppo di nuove tecniche di imaging ad alta risoluzione, dice ancora la nota.

Il settore di ricerca dell'informazione quantistica nasce come unione tra la teoria dell'informazione, usualmente basata sulla logica booleana, e la meccanica quantistica. Negli ultimi anni, dice l'Università, il suo sviluppo ha aperto nuove prospettive sia nell'ambito della fisica fondamentale, portando a un sempre maggiore controllo di sistemi quantistici, sia in quello tecnologico, con diverse applicazioni nell'ambito delle comunicazioni.

L'articolo sulla scoperta dei ricercatori della Sapienza sul numero di Nature Photonics, con il titolo "Optimal quantum cloning of orbital angular momentum photon qubits through Hong-Ou-Mandel coalescence", è firmato da Eleonora Nagali, Linda Sansoni, Fabio Sciarrino, Francesco De Martini, Lorenzo Marrucci, Bruno Piccirillo, Ebrahim Karimi ed Enrico Santamato.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia