30 novembre 2009 / 12:16 / 8 anni fa

Finlandia, data center ecologico sotterraneo col cloud computing

<p>L'interno di un data center. REUTERS</p>

HELSINKI (Reuters) - Nel freddo di una grotta sotto una cattedrale cristiano ortodossa, un'azienda municipale dell'energia sta preparando quello che pensa sarà il data center più ecologico del pianeta.

Il calore in eccesso da centinaia di server computer sarà smaltito nella roccia sotto la cattedrale di Uspenski, uno dei siti turistici più popolari di Helsinki, convogliandolo in una rete distrettuale di riscaldamento, un sistema di tubature ad acqua calda utilizzate per riscaldare le abitazioni della capitale finlandese.

"E' perfettamente fattibile che una porzione considerevole di riscaldamento della capitale possa essere prodotto dall'energia termica generata da computer", dice Juha Sipila, project manager di Helsingin Energia.

La Finlandia e altri Paesi dell'Europa settentrionale stanno usando le loro reti di energia idroelettrica come condotte per fonti di energia rinnovabile: utilizzando i rifiuti per scaldare l'acqua che è pompata nel sistema.

Previsto in Rete a gennaio, il nuovo data center per l'azienda di servizi tecnologici locali Academica è uno dei modi per affrontare le preoccupazioni ecologiche che riguardano il ruolo emergente di Internet come cuore mondiale di archiviazione ed elaborazione dati, conosciuto come "cloud computing".

Le aziende che cercano risparmi consistenti nelle spese di tecnologia informatica si concentrano sui data center, che assorbono sino al 30% dei consumi energetici di molte aziende.

I data center come quelli gestiti da Google usano già circa l'1% dell'energia mondiale e la loro domanda di energia sta crescendo rapidamente con la tendenza alle attività informatiche cedute in outsourcing.

Uno dei problemi principali di un data center tipico è che solo il 40-45% dell'energia viene usata al momento per l'attività dei computer, mentre il resto è consumato prevalentemente per refrigerare i server.

"E' un tema sempre urgente per chi vende tecnologie informatiche visto che si stima che l'aumento dei costi dell'energia per alimentare e raffreddare supererà la domanda di server", dice Steven Nathasingh, amministratore delegato della società di ricerche Vaxa Inc.

"Ma le aziende hi tech non possono risolvere da sole la sfida e devono creare nuove alleanze con esperti in gestione energetica come società di forniture e altri", dice.

Le emissioni di anidride carbonica causate dai data center sono state un terzo di quelle causate delle linee aeree ma stanno crescendo al ritmo di 10% l'anno e sono ora vicine ai livelli di interi Paesi come Argentina o Olanda. Oltre a fornire riscaldamento alle case della capitale finlandese, il nuovo centro informatico di Uspenski utilizzerà anche la metà dell'energia richiesta da un normale data center, dice ancora Sipila. Il suo contributo alla rete di riscaldamento sarà pari a quello di una grande turbina eolica, abbastanza da riscaldare 500 grandi abitazioni private.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below