Sony cerca il rilancio mercato Tv con tecnologia 3D

giovedì 26 novembre 2009 15:34
 

TOKYO (Reuters) - Il colosso giapponese dell'elettronica e dell'intrattenimento Sony prevede che, entro l'anno fiscale che si chiuderà nel marzo 2013, le Tv in 3D arriveranno a costituire il 50% degli ordini evasi. Lo ha detto un alto dirigente della società.

Il vicepresidente esecutivo Hiroshi Yoshioka ha poi anticipato ad un gruppo di giornalisti che Sony è in trattativa con diverse società per il rifornimento di batterie al litio per automobili. Il dirigente però si è rifiutato di fare nomi.

Yoshioka è il responsabile delle operazioni di Sony per quanto riguarda Tv, macchine fotografiche e telecamere digitali e apparecchi elettronici.

Per Sony, questo è il sesto anno di seguito in cui registra perdite nel mercato dei televisori, accusando la rivalutazione dello yen e una più intensa concorrenza da parte di Samsung Electronics e LG Electronics.

La società progetta di mettere in vendita il suo modello di televisione in 3D e affida le sue speranze agli schermi di nuova generazione per rilanciare i suoi affari nel mercato delle TV.

La settimana scorsa, il gruppo aveva detto di puntare all'obiettivo di ricavare un triliardo di yen dalle vendite di prodotti legati alla tecnologia 3D entro il marzo 2013.

Sony, che attualmente produce batterie al litio per computer e altri gadget, aveva anticipato l'intenzione di dedicarsi alla produzione di batterie dello stesso tipo per le auto elettriche.

Farà concorrenza a Sanyo Electric e GS Yuasa, che già producono batterie ricaricabili per auto ibride ed elettriche.

Yoshioka ha detto che la caduta del dollaro nei confronti dello yen dovrebbe avere "un impatto decisamente ridotto" sulle entrate del gruppo, sempre che rimanga al livello attuale.   Continua...

 
<p>Una Playstation 3 montata su uno schermo a cristalli liquidi in 3D di Sony, al Taipei Game Show 2009. REUTERS/Pichi Chuang</p>