Co-fondatore LinkedIn: probabilmente ci quoteremo, non a breve

mercoledì 25 novembre 2009 18:26
 

LONDRA (Reuters) - LinkedIn, il più grande social network professionale al mondo, probabilmente si quoterà in futuro, ma non nel breve periodo. Lo ha detto a Reuters Reid Hoffman, co-fondatore e presidente esecutivo della compagnia.

"Probabilmente prima o poi (ci quoteremo)... quando sarà la cosa giusta da fare. Non succederà nel breve periodo", ha spiegato Hoffman nel corso di un evento organizzato a Londra per festeggiare il traguardo dei tre milioni di iscritti in Gran Bretagna.

LinkedIn, che nel mondo conta 53 milioni di utenti, è considerata un candidato "forte" per la quotazione, specie in coincidenza con la ripresa dei mercati. Secondo un recente sondaggio Reuters, tra quelle di Silicon Valley è una delle più idonee.

Il network, che permette agli utenti di gestire i loro profili professionali online, aiutandoli a trovare contatti aziendali o nuovi posti di lavoro, ha raccolto 76 milioni di euro nell'ultima tranche di finanziamenti nel 2008, il che porta il valore della compagnia a un miliardo di dollari.

Da allora, la società ha praticamente raddoppiato il numero di iscritti, e ha avuto utili negli ultimi due anni.

LinkedIn è sostenuta da Goldman Sachs, McGraw Hill, SAP Ventures e Bessemer Venture Partners.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Reid Hoffman, co-fondatore di LinkedIn. REUTERS/Fred Prouser</p>