Ue dà approvazione definitiva al "pacchetto telecomunicazioni"

martedì 24 novembre 2009 13:35
 

BRUXELLES (Reuters) - Il "pacchetto telecomunicazioni" è stato approvato in modo definitivo dagli eurodeputati, quattro giorni dopo aver ottenuto il via libera dei 27 stati membri dell'Unione.

Il testo, destinato a rafforzare la concorrenza sul mercato europeo e proteggere i diritti degli utenti, entrerà in vigore il primo gennaio 2011.

Gli eurodeputati si sono pronunciati a favore a larga maggioranza. La portabilità del numero, la trasparenza dei contratti e il trasporto dei dati su internet sono tra i temi principali della riforma, che ha come obiettivo spingere i grandi gruppi a ridurre i prezzi e a investire nella costruzione di reti ad alta velocità.

Il pacchetto precisa anche le condizioni di accesso alle reti esistenti per i nuovi entranti e offre ai regolatori nazionali la possibilità di spingere un ex-monopolista a separare la gestione delle infrastrutture e delle attività commerciali (separazione funzionale) per facilitare la concorrenza.

Ha anche creato un organo europeo di regolatori di settore (Berec, Body of european regulators in electronic communications) che prenderà decisioni a maggioranza.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Foto d'archivio di una votazione all'Europarlamento. REUTERS/Vincent Kessler (FRANCE)</p>