Web, in Italia 289 domini ".it" ogni 10mila abitanti

martedì 24 novembre 2009 13:03
 

Roma (Reuters) - In Italia i domini internet ".it" registrati sono 289 ogni 10mila abitanti, con una prevalenza del tasso di penetrazione nel Centro della Penisola rispetto al Settentrione e al Meridione. Lo dice uno studio dell'Iit-Cnr diffuso oggi.

I domini analizzati dai ricercatori dell'Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Iit-Cnr) sono quasi un milione e mezzo (1.429.009 per la precisione), registrati in grandissima parte da imprese: 910.694 contro i 392.383 assegnati alle persone fisiche, 55.234 agli enti non profit e 46.458 ai liberi professionisti.

"Bologna e Milano sono le province italiane con più utenti ‘evoluti' della Rete, seguite da Bolzano, Pistoia e Rimini", dice lo studio condotto da Maurizio Martinelli e Michela Serrecchia sui dati del Registro ".it", cioè l'anagrafe dei domini italiani.

Considerando le cosiddette macro-aree, il tasso di penetrazione (Tp) maggiore è nel Centro Italia (354,48 ogni 10mila abitanti), davanti al Nord (340,82) e al Sud (180,51). Tra le regioni, quella in testa è il Trentino-Alto Adige (457,99).

"Diversa, ovviamente, è la situazione riguardo al numero di domini .it registrati, dove il Settentrione accentra il 54,35% del totale, lasciando il 24,34% al Centro e il 21,31% al Sud", dice lo studio.

Nessuna regione del sud Italia è tra le prime 10. La prima a comparire è l'Abruzzo, in 13esima posizione (240,61), mentre in coda alla classifica compaiono Sicilia (156,34), Basilicata (146,56) e Calabria (140,5).

Per quanto riguarda le province, Bologna è in testa con un Tp di 602,73, pari a 49.665 domini, seguita da Milano, il cui Tp di 535,15 vale 175.446 domini. Seguono Bolzano (533,67) e Pistoia (465,59).

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Persone in un internet caf&eacute; in Cina. REUTERS/Stringer</p>