Benetton cederà quota Telecom entro metà 2010

venerdì 20 novembre 2009 15:18
 

MILANO (Reuters) - La famiglia Benetton esclude di rimanere azionista di Telecom e pensa a una graduale cessione della quota che avverrà entro la prima metà del 2010. Lo ha detto Gilberto Benetton, presidente di Edizione, a margine di un convegno a Milano.

"No, no è escluso" ha risposto Benetton a chi gli chiedeva se la famiglia pensa di restare azionista di Telecom dopo l'uscita della holding Sintonia da Telco.

"Le cederemo pian pianino, comunque le cederemo, più o meno sul mercato. Sì, le cederemo in tempi medi o brevi tanto il prezzo è questo", ha aggiunto. "Venderemo ma al giusto prezzo", ha poi precisato a Reuters il presidente di Edizione.

A chi gli chiedeva se è ipotizzabile una dismissione entro metà 2010, Benetton ha ripetuto: "sì, sicuramente", rispondendo affermativamente anche a chi domandava se sarà ceduta tutta la quota, pari a circa il 2%.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italiaaliano

 
<p>La sede di Telecom Italia a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>