Cina vuole controlli e censure su contenuti dei giochi online

giovedì 19 novembre 2009 12:13
 

SHANGHAI (Reuters) - La Cina ha annunciato che renderà più rigorose le norme in materia del settore del gioco online in rapida crescita, richiedendo agli operatori che rafforzino i valori del socialismo nei loro giochi e ingaggiando esperti per monitorare i contenuti.

Il ministero della Cultura cinese ha detto in una circolare che gli operatori devono riesaminare le loro offerte di giochi con contenuti osceni e limitare il numero di matrimoni virtuali e combattimenti giocatore contro giocatore.

I cambiamenti colpiranno aziende quali Shanda Games, NetEase.com e Tencent Holdings.

"In quest'anno, il settore cinese dei giochi online è cresciuto a ritmo veloce. ma l'attuale offerta di prodotti non sono di livello ed il contenuto culturale è potevo ed ha un effetto negativo sul salutare sviluppo del settore", ha detto il ministero in una nota.

L'amministratore delegato di NetEase William Ding ha detto oggi di non conoscere nei dettagli la circolare ma che la sua azienda ne rispetterà le indicazioni.

Per il settore dei giochi online in Cina, che conta oltre 50 milioni di giocatori, si prevede una crescita fra 30 e 50% quest'anno, con profitti da 24 a 27 miliardi di yuan (3,5-4 miliardi di dollari).

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Giovani cinesi giocano online in un cyber caf&eacute; di Taiyuan, nello Shanxi. La foto &egrave; del 23 luglio scorso. REUTERS/Stringer</p>