Internet,Confalonieri:aziende rispettino proprietà intellettuale

giovedì 19 novembre 2009 11:09
 

ROMA (Reuters) - Internet e le aziende che vi operano come Google o YouTube devono riconoscere il valore della proprietà intellettuale altrimenti chi produce contenuti, tra cui anche le notizie, non potrà continuare a investire su di essi.

Lo ha detto il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri, a margine della presentazione dell'ottavo rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione.

"Oggi internet si avvale di una parola magica che è free. Se i vari YouTube, Google, non riconoscono il valore della proprietà intellettuale non si può investire. Noi investiamo la metà di quello che ricaviamo in prodotti e in contenuti. Se altri approfittano dei contenuti perché vengano mandati in rete dai privati, soprattutto giovani, non ci sarà futuro per chi come mestiere fa i contenuti", ha detto Confalonieri rispondendo alla domanda se con l'attuale diffusione di contenuti su molti media diversi, tra cui internet, esista un problema di pirateria.

"Ci deve essere un ritorno per chi produce e investe in contenuti anche per le news. Questo è uno dei punti fondamentali, serve molta attenzione anche da parte dei regolatori, del legislatore, del governo, devono prendere a cuore questo problema", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri in una foto scattata a Milano nel 2004. REUTERS/Tony Gentile</p>