Microsoft dovrà bloccare le vendite di Windows in Cina

mercoledì 18 novembre 2009 08:26
 

SHANGHAI (Reuters) - Un tribunale cinese ha ordinato a Microsoft di bloccare la vendita di versioni del suo sistema operativo Windows che includono caratteri disegnati da una società locale, citando la violazione di accordi di autorizzazione.

La decisione, adottata lunedì, è un colpo per Microsoft mentre la società cerca di espandersi in Cina dove deve già affrontare il crescente problema della pirateria di software.

Nella sentenza la corte dice che Microsoft ha violato gli accordi presi con una società tech cinese, Zhongyi Electronic, che disegna i font cinesi.

Microsoft dovrà fermare la vendita delle versioni cinesi di Windows 98, 2000, 2003 e Windows XP. Non è chiaro da quando la decisione avrà effetto e che impatto avrà.

Microsoft ha annunciato che ricorrerà in appello.

"Microsoft rispetta i diritti sulla proprietà intellettuale. Usiamo la proprietà intellettuale di terzi solo quando abbiamo il legittimo diritto di farlo", si legge in una nota.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Una borsa di uno store Microsoft. REUTERS/Joshua Lott</p>