Vendite semiconduttori, Gartner: -11% su 2008. Ripresa in 2010

martedì 17 novembre 2009 15:44
 

STAMFORD (Reuters) - Le vendite globali del settore dei semiconduttori dovrebbero raggiungere quota 226 miliardi di dollari nel 2009, in ribasso dell'11,4% rispetto ai 255 miliardi del 2008, stando ai dati diffusi da Gartner.

Questa previsione è comunque migliore delle proiezioni del terzo trimestre, quando la stessa Gartner aveva pronosticato un calo del 17%.

Nel 2010, poi, gli incassi del settore dei semiconduttori dovrebbero tornare a livello del 2008, quindi a quota 255 miliardi di dollari, con un rialzo del 13% rispetto a quest'anno.

"I principali cambiamenti, per l'industria dei semiconduttori, sono arrivati da prodotti standard per applicazioni specifiche, microprocessori e dispositivi di memoria. Tutti e tre i prodotti hanno beneficiato del miglioramento che ha fatto registrare il mercato dei pc", ha detto Brian Lewis, vicepresidente di Gartner.

"I prodotti standard per applicazioni specifiche e i dispositivi di memoria, in primo luogo le Nand Flash, hanno anche beneficiato dei miglioramenti nel settore dei telefoni cellulari".

"Per quanto riguarda in particolare il mercato dei dispositivi di memoria - Nand Flash e Dram - si è ripreso grazie alle previsioni relative alla domanda, che hanno consentito un rialzo dei prezzi superiore alle previsioni", ha sottolineato Lewis.

I pc, invece, rappresentano l'applicazione che ha influito di più sulla crescita dei semiconduttori: le previsioni di vendita dei pc sono sensibilmente migliorate rispetto al calo superiore al 10% previsto ad inizio 2009. Al momento, infatti, le previsioni si attestano addirittura su un rialzo, pur inferiore al 10%.

Questa netta ripresa del settore dei personal computer ha reso i microprocessori e le Dram due delle categorie più remunerative del 2009.

"Entrambi i dispositivi hanno subito perdite superiori alla media del settore, e per le Dram si è cominciato a parlare di dati positivi nel terzo trimestre di quest'anno, dopo quasi tre anni di sole perdite", ha detto Lewis. "Mentre i dati, almeno per il momento, sembrano positivi, le recenti previsioni che arrivano da Taiwan hanno alimentato la preoccupazione su una partenza a rilento nel mercato dei pc per il 2010".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia