Politecnico Milano, spin off per analisi superspecializzate

lunedì 16 novembre 2009 10:03
 

MILANO (Reuters) - Una nuova spin off del Politecnico di Milano, specializzata in progettazione e realizzazione di avanzati sistemi di rivelazione della radiazione ionizzante e di tutta l'elettronica a essi associata, realizzerà strumenti in grado di definire la composizione dei materiali, valutare dall'analisi del campione biologico se un paziente è sano o malato, trovare tracce di materiali tossici nel riciclaggio o elementi radioattivi nell'ambiente, oppure smascherare quadri falsi.

Come annunciato in una nota dallo stesso Politecnico, la nuova spin off, XGLab, sviluppa hardware e servizi centrati sulla progettazione o co- progettazione di sistemi completi di misura per molteplici applicazioni.

Tra queste, biomedicina (imaging diagnostico, biologia cellulare), monitoraggio ambientale, studio e conservazione del patrimonio artistico e culturale (analisi preliminari di restauro, verifiche di autenticità), pubblica sicurezza (anti-terrorismo, impianti nucleari), ricerca nel campo della fisica e dell'astronomia (fisica atomica e nucleare, missioni spaziali).

Il primo prodotto realizzato da XGLab è Spcm-8100: uno spettrometro per radiazione X e Gamma per l'analisi della composizione chimico- elementare dei campioni. XGLab, spiega ancora il Politecnico, è nata per rispondere a una crescente domanda a livello internazionale di sistemi di rivelazione sempre più sofisticati, rivolgendosi a grandi e piccoli produttori di apparati di misura e a enti di ricerca. Partner industriale è Gnr, azienda d'avanguardia al mondo nel campo della strumentazione analitica.