9 novembre 2009 / 09:10 / 8 anni fa

Videogiochi, da domani attesissima nuova puntata "Call of Duty"

<p>La pubblicit&agrave; di 'Call of Duty - Modern Warfare 2' . REUTERS/Ina FAssbender</p>

di Gabriel Madway e Franklin Paul

SAN FRANCISCO/NEW YORK (Reuters) - Dimenticate le voci sul prossimo film della serie “Twilight” o su “Avatar” di James Cameron: il maggiore successo della stagione natalizia potrebbe uscire domani, con l‘arrivo sugli scaffali dei negozi del videogioco “Call of Duty: Modern Warfare 2”.

Il gioco, pubblicato da Activision Blizzard, è il più atteso dell‘anno, ha già ottenuto i riconoscimenti di blog dedicati ai giochi e da analisti di Wall Street ed esce in un momento in cui il rallentamento dell‘economia sta avendo un effetto negativo anche sulle vendite dell‘industria dei videogame.

Activision si è ampiamente affidata al lancio del gioco, e ha molto da perdere se le vendite deludessero le aspettative.

Quest‘anno le azioni della società sono salite di circa il 30%, meglio del 18% guadagnato dalla rivale Electronic Arts.

“Questo è il gioco che potrebbe invertire il trend della stagione natalizia”, dice Eric Handler, analista di MKM Partners. Secondo Handler, l‘uscita del nuovo titolo rappresenterà il 16% dei ricavi per azione di Activision nel trimestre di dicembre, e oltre un terzo dei profitti.

Gli analisti dicono che il pubblico di “Call of Duty”, composto soprattutto di giocatori hard-core, in genere uomini di giovane età, si recherà nei negozi per comprare il gioco, che costa 60 dollari.

Activision ha stretto un accordo con 12 diverse catene di vendita, tra cui GameStop e Best Buy per aprire a mezzanotte oltre 10mila punti vendita in Usa e Canada.

Le stime sulle vendite indicano 11-13 milioni di copie entro la fine dell‘anno, risultato che porrebbe il gioco in splendido isolamento, soprattutto nell‘attuale contesto di crisi.

Secondo Activision, le prevendite hanno fatto registrare un record. Il gioco è probabilmente destinato a divenire “uno dei più grandi lanci di entertainment di qualsiasi media di tutti i tempi”, ha detto nei giorni scorsi l‘amministratore delegato Robert Kotick.

Handler, di MKM, prevede che “Call of Duty” venda quasi 5 milioni di copie il primo giorno, e 7-8 la prima settimana. Un risultato che batterebbe quello registrato nel 2008 da “Grand Theft Auto IV” di Take-Two Interactive Software, con 3,6 milioni di copie vendute il primo giorno, e 6 milioni nella prima settimana, per oltre 500 milioni di vendite.

“Modern Warfare 2” è il sesto della serie di “Call of Duty”, lanciato nel 2003.

Il gioco vanta una capacità cinematografica sbalorditiva, coi giocatori che possono immedesimarsi in soldati di formazioni d’élite a caccia di bersagli in America del Sud, Russia, Kazakistan e Afghanistan.

I giocatori si muovono attraverso diversi scenari, dalle sparatorie a bordo di semoventi sulla neve alle azioni di soppiatto attraverso ambientazioni aride, a caccia di cecchini nemici o cercando di evitare elicotteri.

“Call of Duty” è un gioco di categoria “M” negli Stati Uniti, destinato alle persone con oltre 17 anni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below