Alfano: a Milano processo esecutivo civile sarà telematico

mercoledì 4 novembre 2009 12:52
 

ROMA (Reuters) - Gli atti delle esecuzioni mobiliari e immobiliari saranno trasmessi per via telematica alle parti del processo civile davanti al tribunale di Milano e in altri tre del Norditalia dal primo dicembre. A fare da apripista, dal 15 novembre, sarà il tribunale di Verona.

Lo ha detto oggi il ministro della Giustizia Angelino Alfano, illustrando un progetto in via di realizzazione per la digitalizzazione della macchina giudiziaria assieme al ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta.

"Tra 10 giorni, il 15 novembre, il tribunale di Verona sarà il primo tribunale telematico d'Italia per quanto riguarda il processo esecutivo civile", ha detto il Guardasigilli in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

"Mi riferisco alle esecuzione mobiliari, immobiliari e al fallimentare. Sarà data efficacia legale agli atti trasmessi in via telematica dagli avvocati all'ufficio giudiziario".

"Dal primo dicembre l'efficacia legale del processo esecutivo telematico sarà attribuita ai tribunali di Milano, Genova, Brescia e Padova. Da quel giorno le carte spariranno da tavoli di giudici e avvocati di cinque tribunali italiani", ha aggiunto.

Tra le altre iniziative di informatizzazione della giustizia, Alfano e Brunetta hanno citato una novità già in vigore a Roma e che riguarda i procedimenti penali.

La prima sezione penale del tribunale della capitale ha accettato di inviare le trascrizioni degli interrogatori via e-mail agli avvocati.

Grazie alla posta elettronica certificata, di cui si stanno dotando i legali, il tribunale di Roma utilizzerà inoltre le e-mail per dare tempestivo avviso al difensore delle udienze davanti al Tribunale della libertà", ha detto Alfano.