Telefonini: mercato in ripresa, timore di una battaglia prezzi

venerdì 30 ottobre 2009 14:30
 

HELSINKI (Reuters) -Il mercato globale dei telefoni va verso una crescita nella stagione delle feste alimentata dal trimestre ottobre-dicembre, dopo quattro trimestri in discesa, alimentando secondo gli analisti i timori di battaglie sui prezzi.

L'industria dei cellulari sta per chiudere il suo anno peggiore di sempre, con il principale produttore Nokia che, nei giorni scorsi, ha previsto per il 2009 un calo di volumi di mercato del 7% rispetto al 2008, indicando una piccola ripresa nell'ultimo trimestre.

"Il settore si sta muovendo verso la ripresa", dice Neil Mawston, analista di Strategy Analytics, prevedendo per i cellulari una crescita del 3% nell'ultimo trimestre su base annua.

Ma l'esperto mette anche in guardia sul fatto che il mercato globale è diventato molto affollato e con eccessi di produzione, con tagli dei prezzi che diventeranno inevitabili nel 2010.

Strategy Analytics stima che nel terzo trimestre siano stati venduti 291 milioni di telefonini, il 4% in meno rispetto all'anno prima.

In un'altra indagine IDC ha invece stimato un calo del mercato del 6% anno su anno, con 287 milioni di telefonini venduti nel terzo trimestre.

"Durante il terzo trimestre, abbiamo visto un certo numero di canali promuovere apparecchi più vecchi a prezzi significativamente più bassi. per molti questo è stato abbastanza per stimolare la domanda e spingere far aumentare i volumi", ha detto l'analista di IDC Ramon Llamas.

Nokia ha ridotto i prezzi delle sue offerte a metà ottobre, con gli analisti che hanno stimato il taglio medio nel trimestre attorno al 5% su quasi tutti i modelli.

 
<p>Cellulari esposti al 3GSM World Congress di Barcelona nel 2006. REUTERS/Albert Gea</p>