Google lancia con Lala e iLike servizio ricerca musica online

giovedì 29 ottobre 2009 09:52
 

LOS ANGELES (Reuters) - Google ha stretto ieri un'alleanza con i servizi web LaLa e iLike di MySpace per consentire agli appassionati di musica un modo più semplice per trovare, ascoltare e comprare canzoni su Internet, espandendo la sua influenza sull'industria discografica.

Il leader globale della ricerca online fornirà agli utenti che vogliono ascoltare un frammento di una canzone una finestra pop-up box che permetterà di ascoltarne almeno 30 secondi, in alcuni casi l'intero brano, forniti da iLike e Lala, che poi offriranno collegamenti per acquistare la musica.

Google si è anche alleata con Pandora, iMeem e Rhapsody per incorporare link a quei siti musicali, per aiutare i consumatori a scoprire musica collegata alle richieste nelle ricerche. Google ha iniziato ieri a mettere a disposizione il servizio agli utenti negli Stati Uniti.

Questo passo dovrebbe consolidare il ruolo di Google nell'industria discografica, che si sta dibattendo tra vendite in calo ed il successo di iTunes di Apple e di altri siti, e meno sbocchi nei media per lanciare nuove iniziative. Gli investitori sperano che le canzoni in streaming o i videoclip online aiutino a compensare la riduzione della base di appassionati.

"Ogni giorno abbiamo milioni di ricerche riguardanti la musica. si vuol sapere di più dei propri artisti preferiti, trovare l'album nuovo o una canzone simbolica, o trovare il titolo di quella musica che ti è rimasta in testa" dice Google sul suo blog.

La nuova funzione consentirà agli ascoltatori di trovare canzoni cercandole per titolo, album, artista o anche con due versi del testo.

Google dice che non lavorerà direttamente con alcuna casa discografica, al contrario delle notizie secondo le quali avrebbe stretto alleanza con società come Sony Music Entertainment e Warner Music Group -- ma che ha il pieno appoggio dell'industria del settore.

 
<p>Immagine d'archivio di un evento musicale organizzato da Google. REUTERS/Mario Anzuoni (UNITED STATES ENTERTAINMENT SCI TECH BUSINESS)</p>