Internet Cina: passo falso di Baidu apre opportunità a rivali

martedì 27 ottobre 2009 12:27
 

SHANGHAI/HONG KONG (Reuters) - Il frettoloso passaggio di Baidu ad un nuovo sistema di inserzioni su Internet ha segnato un raro passo falso per il motore di ricerca dominante in Cina, aprendo opportunità per altri soggetti che aspirano ad una fetta di un mercato online del Paese in rapida crescita.

Baidu, il cui nome è praticamente sinonimo di ricerca nel web in Cina, ha stupito gli investitori rivelando che la transizione al suo nuovo sistema Phoenix Nest produrrà profitti più contenuti il prossimo anno mentre i consumatori dovranno adeguarvisi, cosa che ha fatto precipitare il suo titolo in Borsa.

La notizia è suonata come musica alle orecchie di concorrenti come Sina Corp e Google, in cerca di una fetta più grossa della torta nel più grande mercato di Internet con 235 milioni di utenti in giugno, circa un terzo in più rispetto ad un anno fa.

"Nel breve periodo Baidu potrebbe perdere quote di mercato a vantaggio di Google," dice l'analista di JP Morgan Dick Wei.

"Dal punto di vista dell'utente finale, non vedrà granchè differenze ma dalla prospettiva degli inserzionisti, se cerchi di monetizzare le quote di mercato (quelle di Baidu) nei prossimi mesi dovrebbero essere un po' più basse", dice.