Nasa svela nuovo missile lunare per test di volo

mercoledì 21 ottobre 2009 12:51
 

CAPE CANAVERAL, Usa (Reuters) - La Nasa ha trasportato ieri sulla rampa di lancio un nuovo lucente missile per un test del veicolo che, si prevede, prenderà il posto dei vecchi shuttle e riporterà gli astronauti americani sulla luna.

Il volo, in programma per la settimana prossima, cade in un momento in cui l'amministrazione Obama sta valutando se continuare il programma missilistico Ares 1. Oltre ad essere mezzo di trasporto per portare gli equipaggi in orbita attorno alla terra per le m,missioni sulla luna, Ares 1 dovrebbe essere utilizzato anche come servizio taxi per l'International Space Station.

Un comitato presidenziale sta riesaminando il programma spaziale Nasa che riguarda gli astronauti, che comprende il lancio di veicoli commerciali con a bordo astronauti, come il missile Falcon 9 di Space Exploration Technology, il cui volo inaugurale è previsto alla fine del 2009 o all'inizio del 2010.

La Nasa ha speso circa quattro anni e 350 milioni di dollari su un missile precedente, conosciuto come Ares 1-X. Il razzo lungo 99-metri, il più lungo realizzato dagli anni Sessanta ai tempi del razzo Saturno, è stato trascinato su una rampa di lancio per shuttle riadattata in vista del decollo previsto dal Kennedy Space Center il prossimo 27 ottobre.

Anche se Ares 1 venisse cancellato, dice la Nasa, il volo sarebbe cruciale.

"E' da tanto tempo che la Nasa non realizza un nuovo veicolo", ha detto il mission manager Bob Ess.

"Lo scopo complessivo di questo test è di ottenere informazioni in modo da capire e poter collegare i nostri modelli computerizzati. Da quello impareremo come usare quei dati per il prossimo veicolo da lanciare".

Circa il 40% dei nuovi razzi fallisce il lancio di esordio, ma la Nasa è così fiduciosa del suo veicolo alla prova che ha permesso di piazzare lo shuttle Atlantis su una seconda rampa a solo 2,4 chilometri durante il volo di Ares 1-X.

Lo shuttle si sta preparando per una missione in novembre alla stazione spaziale.

 
<p>Un razzo del programma missilistico Usa Ares 1. REUTERS/NASA/Handout</p>