Telecom: per stampa Telco valuta bond, rinnovo patto

sabato 17 ottobre 2009 12:11
 

MILANO (Reuters) - Telco, la holding di controllo di Telecom Italia di cui detiene il 24,5%, sta esaminando l'emissione di un bond da 2,6 miliardi di euro in attesa della conferma del patto di sindacato che potrebbe arrivare la settimana prossima. Lo scrive il Corriere della Sera oggi in edicola.

Un servizio del Corriere, senza citare fonti, dice che Telco sta valutando di emettere un prestito obbligazionario della durata di 18 mesi e sarebbe diretto agli investitori istituzionali, non andrebbe al pubblico retail.

Il bond servirebbe a coprire le scadenze, il rimborso da parte di Telco entro tre mesi di oltre 2,6 miliardi di debiti, e sarebbe una alternativa all'aumento di capitale, secondo quel che scrive il quotidiano.

Il Corriere, nel suo articolo, aggiunge che però al momento non sarebbe stato assegnato un mandato per strutturare l'operazione e non ci sarebbe stato ancora nemmeno un incontro fra tutti i soci di Telco per dare il via libera.

Fra i soci di Telco ci sono la spagnola Telefonica, le assicurazioni Generali, le banche Mediobanca e Intesa Sanpaolo e Sintonia, società della famiglia Benetton.

Il Corriere scrive che i soci potrebbero discutere del bond in un incontro la prossima settimana.

Il Sole 24 Ore, in un servizio che non cita fonti, scrive oggi che i soci di Telco vanno verso il rinnovo anticipato del patto su Telecom, prima della scadenza naturale del 28 aprile dell'anno prossimo.

Il Sole scrive che l'accordo sul patto prevede un ulteriore triennio ma con una opzione di uscita dopo 18 mesi.

Telefonica e Benetton non hanno voluto rilasciare dichiarazioni sul contenuto dei due articoli.

 
<p>La sede di Telecom Italia a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY)</p>