Brasile:etanolo al posto di benzina riduce emissioni,dice studio

mercoledì 14 ottobre 2009 20:22
 

SAN PAOLO (Reuters) - Usare etanolo ricavato dalla canna da zucchero al posto della benzina è uno dei modi più semplici ed economici di ridurre le emissioni di gas serra.

E' quanto sostiene uno studio brasiliano pubblicato oggi.

L'etanolo derivante dalla canna da zucchero è in grado di fornire circa otto volte la quantità di energia necessaria a produrlo, e l'adozione di nuove varietà di questa pianta potrebbe incrementarne ulteriormente l'efficienza.

La maggior parte delle automobili nuove in Brasile vanno ad etanolo, e i benefici per l'ambiente derivanti da questo biocombustibile raddoppiano se il suo sottoprodotto viene bruciato nelle centrali termoelettriche che alimentano i mulini.

"L'etanolo è già competitivo con la benzina al prezzo attuale del petrolio, e i costi aggiuntivi (dell'adozione dell'etanolo) sono pari a zero", ha detto uno degli autori dello studio, Isaias Macedo, del Centro Interdisciplinare di Pianificazione energetica presso l'Università di Campinas.

"La possibilità di produrre etanolo in diversi paesi lo rende un'opzione particolarmente interessante", ha aggiunto Macedo.

Il Brasile è il primo produttore mondiale di etanolo ricavato dalla canna da zucchero. Gli Usa sono i maggiori produttori di etanolo, ma il combustibile utilizzato, il mais, fornisce una quantità energia pari a quella necessaria a produrlo.

La progressiva sostituzione dell'etanolo alla benzina da quando all'inizio del 2003 sono state introdotte le automobili ibride, e l'introduzione del 20-25% di etanolo in tutte le miscele di benzina vendute in Brasile hanno contribuito alla riduzione delle emissioni di gas serra nel Paese.