Nella guerra tra gli smartphone, è il software la carta vincente

martedì 8 settembre 2009 12:17
 

di Kelvin Soh

TAIPEI (Reuters) - Nel mercato degli smartphone, dove i marchi più piccoli faticano a dare ai loro telefonini qualcosa in più rispetto ai popolari modelli con videocamera, accesso email e giochi, il software sta diventando essenziale per il dominio nel settore a rapida crescita.

Venditori di seconda fascia come Samsung Electronics, Motorola e il produttore taiwanese HTC potrebbero essere i più penalizzati dalla omologazione dei modelli.

Questi devono infatti scegliere tra il sostenere costi elevati per sviluppare i propri sistemi o vendere telefonini che assomigliano e funzionano nello stesso modo di altri.

Sviluppare la propria piattaforma consente ai marchi di offrire applicazioni come siti di social network e software unici per i cellulari, aiutandoli ad attrarre utenti.

"E' un elemento obbligatorio per tutti i marchi di cellulari a questo punto", ha detto Andrew Chang, analista al Daiwa Institute of Research.

"Se non hai la tua interfaccia, il tuo telefono sarà relegato nell'angolo di quelli economici dove tutti sembrano uguali, il marchio è poco riconoscibile e vi sono margini molto sottili".

Molti dei marchi di fascia bassa probabilmente si rivolgeranno al sistema operativo Android di Google, beneficiando della popolarità del marchio del motore di ricerca e della miriade di applicazioni già disponibili.

HTC è l'unico produttore di telefonini che ha lanciato dei modelli che funzionano con Android, rispetto ad altri modelli dotati di Windows Mobile di Microsoft.   Continua...

 
<p>Immagine d'archivio di uno smarphone Samsung. To match analysis TECHNOLOGY/AMOLED REUTERS/Choi Bu-Seok (SOUTH KOREA BUSINESS)</p>