Azerbaigian, a processo 2 blogger arrestati, caso preoccupa Ue

venerdì 4 settembre 2009 16:51
 

BAKU (Reuters) - Due blogger dell'opposizione sono stati processati oggi in Azerbaigian, in quello che i gruppi attivisti definiscono un tentativo di mettere a tacere i dissidenti e di dare un avvertimento ai media online emergenti nel Paese produttore di petrolio.

Adnan Hajizade, 26 anni, e Emin Milli, 30 anni, sono stati arrestati in luglio a seguito di un incidente in un caffé di Baku. I due sostengono di essere stati vittima di un attacco immotivato, mentre la polizia li ha accusati di bullismo e violenza su minori.

Se condannati, rischiano fino a cinque anni di carcere.

L'arresto è avvenuto pochi giorni dopo che uno dei due, Hajizade, aveva pubblicato il suo ultimo attacco ironico alle autorità sotto il governo del presidente Ilham Aliyev: un video di se stesso che tiene una conferenza stampa travestito da asino.

Milli, membro del gruppo di giovani dell'opposizione Alumni Network, ha detto che questo è un "processo politico", scaturito dai loro interventi online.

"Stiamo soltanto esprimendo la nostra opinione in qualità di cittadini di questo paese. Cose di questo genere (arresti simili) succedono solo negli stati autoritari", ha detto durante l'udienza a cui hanno partecipato diplomatici occidentali e rappresentanti della società civile.

Il giudice non ha accettato una cauzione e ha aggiornato il processo al 16 settembre.

L'Unione europea ha espresso preoccupazione per il caso e i gruppi umanitari temono per le restrizioni alla libertà di opinione nell'ex repubblica sovietica.