Pubblicità sul web, grossa fetta ai siti di social network

mercoledì 2 settembre 2009 12:30
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Negli Usa circa un'inserzione su cinque pubblicate su internet è vista su siti di social networking come MySpace e Facebook. E' quanto rileva un nuovo rapporto di analisti dell'agenzia comScore, che sottolinea la crescente predominanza di siti di social media nel panorama di Internet, ampliando l'accettazione di questi siti da parte degli inserzionisti.

La ricerca rileva una crescente concorrenza tra siti di social media e società consolidate di Internet come Yahoo e AOL di Time Warner, che si sono proposte da lungo tempo come principali destinatarie per le inserzioni di marca.

Lo studio di comScore, diffuso ieri, dice che i siti di social media hanno rappresentato il 21,1% della distribuzione di inserzioni nel web Usa a luglio, con MySpace e Facebook che hanno raccolto oltre l'80% di questa fetta.

"Poiché i principali siti di social media possono raggiungere segmenti mirati con alta frequenza e penetrazione ad un prezzo contenuto, sembra che alcuni inserzionisti stiano puntando sull'uso di siti di social network come nuovo veicolo per le loro pubblicità", dice Jeff Hackett, vicepresidente di comScore.

Secondo comScore, AT&T, Experian Interactive e Ask Network di IAC/Interactive sono stati in luglio i tre principali inserzionisti rivoltisi al social networking.

Mentre i social media hanno goduto negli ultimi anni di una crescente popolarità, e oggi Facebook è il quarto sito più visto al mondo - alcuni osservatori hanno messo in dubbio che questi siti possano effettivamente monetizzare.

Poiché i contenuti di questi siti sono inseriti dagli utenti , e potrebbero quindi avere risvolti offensivi o di pregiudizio, alcuni dubitano che gli addetti al marketing possano voler abbinare i loro marchi a questi contenuti.