Web, Usa testano sistema per infrangere censura straniera

venerdì 14 agosto 2009 12:07
 

BOSTON (Reuters) - Il governo Usa sta testando in segreto una tecnologia in Cina e Iran che consente ai residenti di infrangere i filtri messi a punto dai loro governi per limitare l'accesso alle notizie su Internet.

Il sistema "feed over email" (Foe) invia notizie, podcast e dati tramite una tecnologia che evade i protocolli web dei regimi restrittivi, spiega Ken Berman, del Broadcasting Board of Governors appoggiato dal governo Usa, che sta testando il sistema.

Le notizie vengono inviate tramite account email, inclusi quelli gestiti da Google, Microsoft e Yahoo.

"Abbiamo persone che lo stanno testando in Cina e Iran", aggiunge Berman, fornendo però pochi dettagli sul nuovo sistema, ancora in fase di prova.

Internet è diventato un potente strumento per i cittadini nei paesi dove i governi censurano regolarmente i media.

I giovani iraniani hanno usato i siti di social networking Facebook e Twitter e i cellulari per coordinare le proteste e raccontare le manifestazioni dopo le constaste elezioni presidenziali dello scorso giugno.

A maggio, in vista del 20esimo anniversario della strage di piazza Tiananmen, il governo cinese ha bloccato l'accesso a Twitter e Hotmail.

Sho Ho, tecnico che ha contribuito a sviluppare il Foe, spiega in una email che il sistema può essere facilmente modificato per funzionare sulla maggior parte dei cellulari.

Il governo Usa offre anche un servizio gratuito che consente agli utenti all'estero di accedere virtualmente a qualsiasi sito Internet, compresi quelli contro gli Stati Uniti.

Oltre a Cina e Iran, la tecnologia Foe punta a Myanmar, Tagikistan, Uzbekistan e Vietnam.

 
<p>Studentesse iraniane chattano online in un internet cafe riservato alle donne, Karaj, 24 maggio 2007. REUTERS/Stringer</p>