iTunes, dal Messico promettente sbarco in America Latina

lunedì 10 agosto 2009 12:28
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un inatteso incremento di vendite di telefonini potrebbe essere di buon auspicio per l'esordio a lungo atteso del negozio di musica digitale iTunes in America Latina. Cosa che secondo gli osservatori del settore, rileva la rivista Billboard, potrebbe contribuire a far impennare il mercato della musica digitale nella regione, che dipende dagli apparecchi portatili.

Il lancio da parte di Apple lo scorso 4 agosto del negozio iTunes in Messico, il primo in America Latina, è giunto a circa un anno da quando il leader nel campo dei portatili America Movil ha iniziato a vendere iPhone in Messico. Il 31 luglio è uscito il nuovo iPhone 3GS in Messico, Guatemala, El Salvador, Repubblica Dominicana, Colombia e Uruguay. L' iPhone è già disponibile in Brasile, Cile e Argentina.

Pyramid Research prevede che il mercato latinoamericano di smart-phone possa arrivare al 30% di tutti i cellulari entro il 2014 dal 3% dello scorso anno, grazie agli stimoli degli operatori che puntano ad incrementare i profitti dalla trasmissione dati dei loro clienti.

Uno dei problemi più grandi per qualsiasi venditore di prodotti digitali in Messico è la crescente pirateria che ha pregiudicato le vendite di musica digitale. Mentre l'incremento dei profitti dalla vendita di musica in Messico lo scorso anno è stato del 22%, secondo l'Fpi -- gruppo internazionale delle etichette discografiche --, quello delle vendite digitali, che rappresentano il 10,8% del totale, è aumentato solo dell'1,3%.

Il vicepresidente dei servizi Internet di Apple Eddy Cue rileva che iTunes non è mai stato lanciato un paese dove già esistono negozi di vendita di musica digitale.

"Vogliamo competere con la pirateria. Pensiamo che la maggior parte delle persone sia onesta e quel che non ha avuto è una grande alternativa, legale", ha detto Cue.

 
<p>Immagine d'archivio del logo di Apple. REUTERS/Dylan Martinez/Files</p>