Roma, tra 5 anni prima capitale europea interamente cablata

giovedì 30 luglio 2009 15:08
 

ROMA (Reuters) - Roma sarà la prima città metropolitana in Europa ad essere interamente cablata, tra cinque anni, con un progetto da 600 milioni di euro, finanziato da imprese private, per collegare cittadini, imprese e pubblica amministrazione con una rete di telecomunicazioni a larghissima banda da 100 megabit al secondo. Lo ha annunciato il sindaco di Roma Gianni Alemanno nel corso della presentazione del progetto in Campidoglio.

"Roma sarà la prima città metropolitana europea ad essere interamente cablata con una rete di nuova generazione. Questa nuova potenzialità servirà a erogare ai cittadini nuovi servizi e a fare un salto di livello nella digitalizzazione della vita pubblica", ha detto Alemanno.

"Il progetto aumenterà anche la capacità della capitale di attrazione di nuove imprese", ha aggiunto.

Il progetto, nato su iniziativa dell'Unione industriali di Roma e sostenuto da Confindustria, è stato illustrato dal presidente della Telecom Italia Gabriele Galateri di Genola, in qualità di rappresentante della Confindustria per lo sviluppo della banda larga.

"La banda larga è uno strumento di enorme importanza per lo sviluppo del sistema economico", ha detto Galateri, ricordando uno studio Ocse secondo il quale per ogni euro investito in progetti di banda larga si creano 4 euro di prodotto interno lordo.

Roma ha 8.000 chilometri di strade e già 2.000 chilometri di fibra. Il progetto prevede la posa per altri 4.000 chilometri.

Per realizzare l'intera infrastruttura, all'interno e all'esterno del raccordo anulare, serviranno cinque anni per un investimento che sarà in totale di 600 milioni, la metà concentrato sui primi tre anni e interamente finanziato da privati. Secondo una prima stima Telecom coprirà il 75% dell'investimento previsto e la parte restante dagli altri operatori.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

 
<p>Roma, tra 5 anni prima capitale europea interamente cablata. REUTERS PICTURE</p>