Australia, sabotato sito del Festival cinema per film su uiguri

lunedì 27 luglio 2009 12:27
 

CANBERRA (Reuters) - Alcuni hacker hanno danneggiato il sito Web del principale festival cinematografico australiano che si è rifiutato di ritirare un documentario sulla leader uigura esiliata Rebiya Kadeer, secondo quanto riferito dagli organizzatori.

Due settimane fa, il governo cinese ha protestato contro la decisione del Festival cinematografico internazionale di Melbourne di accettare il documentario e la scorsa settimana tre film cinesi sono stati ritirati in segno di protesta contro la presenza di Kadeer alla prima dell'8 agosto.

Pechino ha accusato Kadeer di aver istigato le rivolte interetniche verificatesi questo mese a Urumqi, nella regione dello Xinjiang, durante le quali sono morte almeno 200 persone. La donna ha respinto le accuse.

Richard Moore, organizzatore del Festival, ha detto oggi che alcuni hacker hanno sostituito le informazioni sulla kermesse con la bandiera cinese e con slogan contro Kadeer e che stanno creando altri problemi al sito con lo spamming. Moore ha detto anche che pare che gli attacchi provengano da un indirizzo Ip cinese.

Moore ha messo in chiaro che gli attacchi hanno soltanto rafforzato il suo desiderio di proiettare la pellicola "10 condition of love" del regista australiano Jeff Daniels.

Gli uiguri sono musulmani nativi dello Xinjiang, all'estremità occidentale della Cina, culturalmente legati all'Asia centrale e alla Turchia.

 
<p>Leader uigura esiliata Rebiya Kadeer. REUTERS/Larry Downing (UNITED STATES POLITICS)</p>