Astronomo amatoriale scopre "cicatrice" gigante su Giove

martedì 21 luglio 2009 08:21
 

CANBERRA (Reuters) - Una grande cometa o un asteroide si è schiantato su Giove, con un'area d'impatto delle dimensioni della Terra, come mostrano le immagini riprese da un astronomo amatoriale australiano.

Il Laboratorio Propulsione Jet (Jpl) della Nasa ha confermato la scoperta usando un potente telescopio a infrarossi a Mauna Kea, nelle Hawaii, ha detto il programmatore informatico Anthony Wesley, 44 anni, che ha scoperto la zona dell'impatto mentre scrutava il cielo da casa.

La notizia della scoperta di Wesley ha lasciato attonito il mondo dell'astronomia.

Wesley ha detto che gli ci sono voluti 30 minuti per realizzare che una macchia scura che ruotava nelle nubi di Giove il 19 luglio era effettivamente il primo impatto visto dagli astronomi da quando una cometa entrò in collisione con il Pianeta gigante nel luglio 1994.

"Ho pensato che probabilmente si trattava di una normale tempesta polare", ha detto Wesley sul suo sito web, www.acquerra.com.au/astro.

"Ma dal momento che continuava a ruotare e le condizioni miglioravano, improvvisamente ho capito che non era solo scura, era nero in tutti i canali, il che significava che era veramente una macchia nera", spiega Wesley dalla sua casa a Murrumbateman, a nord di Canberra.

Le fotografie mostrano la zona dell'impatto, una "cicatrice", vicino al Polo Sud di Giove.

"Siamo stati molto fortunati ad aver guardato Giove esattamente in quel momento, in quell'ora... per assistere all'evento. Non avremmo potuto progettarla meglio", ha detto Glenn Orton, scienziato del Jpl della Nasa, al quotidiano Sydney Morning Herald.

 
<p>Immagini di un impatto sulla superficie di Giove. REUTERS/NASA/JPL/Infrared Telescope Facility/Handout</p>