Per Ubs in 2010 spesa aziende Usa ed Europa per IT calerà del 2%

lunedì 20 luglio 2009 14:07
 

LONDRA (Reuters) - I budget destinati al settore IT in Usa e in Europa subiranno una riduzione del 2% l'anno prossimo, una percentuale inferiore al calo del 5% atteso tre mesi fa, secondo un'indagine svolta da Ubs tra 100 manager IT.

I più pessimisti, rivela il sondaggio trimestrale pubblicato oggi dalla banca svizzera, sono i manager europei, che prevedono una diminuzione del 3,4%. I colleghi d'oltreoceano si attendono invece una riduzione dell'1,3%.

"Continuiamo a credere che i budget aziendali per l'IT siano sotto stretto esame da parte dei direttori finanziari, e che scenderanno probabilmente del 5-10% nel 2009", ha scritto Ubs dopo aver intervistato 60 manager IT statunitensi e 40 europei nelle ultime sei settimane.

"Mentre il 2010 rimane un punto di domanda, il miglioramento delle previsioni di spesa rispetto alla nostra precedente indagine di tre mesi fa indica che i manager IT potrebbero guardare al 2010 come ad un anno potenzialmente migliore per la spesa aziendale complessiva".

Secondo Ubs, il calo della spesa per l'hardware in futuro diminuirà meno rapidamente, e le aziende sostituiranno gradualmente sistemi informatici vecchi di tre-cinque anni; le attività di acquisto si velocizzeranno a metà del 2010.

Goldman Sachs all'inizio del mese ha previsto che, quando la congiuntura economica e i budget IT miglioreranno, il settore hardware sarà il privilegiato per gli investimenti, preferito al software e ai servizi di networking.

Secondo Ubs, i manager IT prevedono di spendere più per hardware Hewlett-Packard che per apparecchiature Sun, in corso di acquisizione da parte di Oracle. I prezzi di Dell, produttrice di computer, sono considerati i più competitivi dell'ultimo semestre.

 
<p>Logo della banca svizzera Ubs. REUTERS/Michael Buholzer (SWITZERLAND BUSINESS)</p>