Sito web Muzu firma accordo con etichette musicali indipendenti

lunedì 20 luglio 2009 11:52
 

LONDRA (Reuters) - MUZU.TV, sito web con sede in Irlanda, ha firmato un accordo con l'agenzia che sta dietro alle principali etichette discografiche indipendenti del mondo, per avere l'accesso ai filmati di una gamma di artisti che va dagli Arctic Monkeys ai Radiohead.

Il sito www.muzu.tv, che paga i cantanti attraverso la pubblicità che compare durante i loro video, ha raccolto anche il plauso dell'industria della musica per il suo modello, premiato anche dagli utenti, dal momento che sono sette milioni coloro che si collegano, mensilmente, per vedere i video musicali promossi sul sito.

Il recente accordo è significativo perché Merlin, che rappresenta le principali etichette discografiche indipendenti del mondo, non ha mai firmato alcun accordo di licenza simile, nemmeno con colossi del calibro di YouTube e MySpace.

L'accordo consentirà a Muzu di migliorare ulteriormente la sua offerta, dopo che il sito web aveva già raggiunto un'intesa, in alcune zone, con le quattro principali etichette discografiche, Universal, EMI, Sony e Warner.

L'amministratore delegato di Merlin Charles Caldas ha detto a Reuters di aver scelto Muzu perché consapevole del valore importante dei diritti di queste etichette discografiche e perché in questo modo si concede la possibilità agli artisti di guadagnare grazie ai loro video.

"Le etichette indipendenti hanno trovato numerosi modi per monetizzare i contenuti audio ma l'investimento necessario per produrre un video non era sufficientemente ricompensato", ha detto in un'intervista il dirigente.

"La possibilità di digitalizzare i propri video e di avere una vetrina per poterli commercializzare è un'opportunità davvero interessante per ogni etichetta".

Caldas ha sottolineato come i video siano diventati sempre più importanti per gli artisti, dopo la nascita dei siti web, dei social network e la diffusione dei dvd.

Tra gli artisti che appariranno su Muzu ci sono anche Adele, Arctic Monkeys, Katie Melua, Franz Ferdinand, Vampire Weekend e The White Stripes.

Il sito Muzu è stato lanciato a luglio 2008 e consente agli utenti di guardare e condividere video musicali, o anche di creare la propria personale playlist. Consente, tra l'altro, di avere libero accesso a migliaia di ore di contenuti musicali, che variano dai concerti alle riprese nel backstage, fino a documentari e interviste agli artisti.

 
<p>Jack White, membro dei White Stripes. REUTERS/Mario Anzuoni (UNITED STATES ENTERTAINMENT)</p>