Rosetta Stone fa causa a Google per presunta violazione marchio

sabato 11 luglio 2009 12:34
 

BANGALORE (Reuters) - Rosetta Stone, provider di software per l'apprendimento delle lingue, ha annunciato di aver depositato una causa contro Google in una corte federale Usa, per una presunta violazione del marchio.

Nella causa, la società sostiene che Google stia permettendo a parti terze, compresi individui coinvolti nella pirateria di software, di acquistare il diritto a usare il suo marchio -- o altri termini "simili e tali da indurre in confusione" -- nel programma pubblicitario Adwords di Google.

Lo scorso anno, Rosetta Stone aveva fatto causa a Rocket Languages e altri su questioni simili.

Rosetta Stone fornisce servizi online e su Cd-rom in 31 lingue a persone, società e scuole.

 
<p>Quartier generale di Google a Mountain View. REUTERS/Kimberly White</p>