10 luglio 2009 / 13:55 / 8 anni fa

Schmidt valuta dimissioni da Apple dopo lancio Chrome di Google

<p>Eric Schmidt mentre parla con un giornalista a Sun Valley.Rick Wilking (UNITED STATES BUSINESS SCI TECH MEDIA)</p>

Di Alexei Oreskovic and Yinka Adegoke

SUN VALLEY (Reuters) - L'amministratore delegato di Google Eric Schmidt ha detto che parlerà con Apple sul proprio ruolo nel consiglio di amministrazione dell'azienda di Cupertino e su come questo potrà cambiare alla luce della decisione di Google di dare vita a un suo sistema operativo.

A inizio settimana, infatti, Google ha annunciato il lancio del suo sistema operativo per pc basato sul browser Chrome, che andrà a fare concorrenza sia a Windows della Microsoft che al sistema OS X della Apple.

Schmidt ha anche dichiarato, durante la conferenza su media e tecnologia Allen & Co che si sta tenendo a Sun Valley, che i produttori di pc potrebbero annunciare i primi prodotti con il sistema Chrome entro la fine dell'anno.

Schmidt, la cui azienda ha affrontato la crisi meglio della maggior parte delle società che operano nel campo dei media e della tecnologia, ha anche ammesso che la fase critica della recessione è ormai alle spalle, avvertendo però che non si vedono segni di un'immediata ripresa.

Il direttore generale di Google ha raccontato come si sia parlato, durante la conferenza, di una "ripresa dell'economia a radice quadrata", caratterizzata cioè da un recupero e poi da una fase sostanzialmente piatta.

"Abbiamo superato lo shock e il collasso. Direi che il peggio è alle spalle, e parlo in generale, non di Google in particolare", ha detto Schmidt durante un briefing di un'ora con i giornalisti, al quale ha partecipato con il co-fondatore di Google Larry Page.

Ma la maggior parte dell'incontro è stata spesa parlando del nuovo sistema operativo del colosso dei motori di ricerca. Entrando in competizione con il sistema di Apple, Schimdt ha rivelato che parlerà proprio con i vertici di Apple per discutere di sue eventuali dimissioni dal consiglio d'amministrazione dell'azienda produttrice dei pc Mac.

Secondo la legge antitrust federale,infatti, un dirigente non può far parte del consiglio di amministrazione di due aziende che sono in competizione tra loro.

"Parlerò con i vertici di Apple. Al momento non ci sono cambiamenti", ha detto Schmidt.

La U.S Federal Trade Commission, intanto, sta valutando se i legami tra i consigli di amministrazione di Google e Apple violino le regole antitrust. Schmidt e l'ex amministratore delegato di Genentech Arthur Levinson sono, infatti, dirigenti di entrambe le compagnie.

Schmidt, tra l'altro, ha già smesso di presenziare ai meeting di Apple sull'iPhone dopo che Google ha lanciato il suo sistema operativo per cellulari, Android.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below