Seoul avverte che potrebbero esserci altri attacchi Web ai pc

venerdì 10 luglio 2009 13:44
 

SEOUL (Reuters) - Gli attacchi informatici che rallentano le operazioni sui siti Web statunitensi e sudcoreani potrebbero entrare in una nuova fase oggi con ripercussioni su pc e hard disk, secondo quanto riferito oggi da un'agenzia del governo sudcoreano e da un'azienda che si occupa di sicurezza sul Web.

La Corea del Nord è stata subito sospettata di aver compiuto gli attacchi informatici, ma il Paese non appartiene alla lista dei cinque Paesi da dove potrebbe essere partito l'attacco, secondo quanto riferito dalla Commissione comunicazioni Corea (Kcc).

Gli attacchi che hanno colpito decine di siti del governo e di aziende in Corea del Sud e negli Stati Uniti non hanno provocato danni consistenti o problemi per la sicurezza, secondo gli esperti, ma la Kcc ha avvisato che oggi, alle 17 ora italiana, potrebbe partire una nuova fase in grado di provocare gravi danni.

La principale azienda sudcoreana che si occupa di sicurezza online, Ahnlab, ha detto che i dati archiviati in decine di migliaia di computer colpiti potrebbero essere danneggiati.

 
<p>Immagine d'archivio. To match feature Korea-North-Life REUTERS/Reinhard Krause</p>