Per Google e YouTube vittoria parziale in causa diritti tv web

mercoledì 8 luglio 2009 18:12
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un giudice Usa ha respinto alcune delle richieste danni in una causa per violazione dei diritti intentata contro Google e il suo sito di condivisione video YouTube.com, lasciando però aperta la possibilità che detentori di diritti che non abbiano sede negli Usa possano richiedere risarcimenti se vinceranno le cause.

Un gruppo di detentori di diritti musicali e sportivi, guidati dalla britannica Football Association Premier League, hanno messo in discussione il fatto che lavori stranieri siano esenti da ogni richiesta di registrazione in base all'U.S. Copyright Act.

Ma il giudice ha stabilito che non vi siano risarcimenti per lavori stranieri non registrati negli Usa, ad eccezione di quelli che nella legge ricadono sotto la voce "esenzione per trasmissioni dal vivo"

Sono esclusi risarcimenti per tutte le contestazioni, ha deciso il giudice distrettuale Louis Stanton in un'ordinanza del 3 luglio, ribadendo quanto deciso in una sentenza su un caso associato sollevato da Viacom.

Tuttavia, il giudice ha riconosciuto che la parte lesa, se prevalesse a processo, potrebbe richiedere risarcimenti per danni o violazione in occasione di eventi dal vivo. E recuperare profitti persi e rivendicare quelli realizzati da YouTube e Google per ogni contestazione nella quale il tribunale desse loro ragione.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Robert Galbraith (UNITED STATES)</p>