Pechino, festa di un giorno per sospensione filtro internet

mercoledì 1 luglio 2009 10:53
 

Di Emma Graham-Harrison

PECHINO (Reuters) - Gli utenti cinesi del web si sono ritrovati in un noto art cafè di Pechino per celebrare la decisione, presa all'ultimo minuto dal governo cinese, di fermare il lancio del nuovo filtro antipornografia per i contenuti on line. Con indosso una maglietta che derideva il programma Green Dam, circa 200 residenti della Capitale si sono riuniti, verso metà mattina, per consumare una tipica colazione cinese e per parlare di censura e di una possibile festa di un giorno intero per la sospensione del programma.

Questo incontro, originariamente organizzato per boicottare il lancio del filtro, previsto proprio per oggi, primo luglio -- e per fornire ai fan di internet qualcosa da fare nel giorno senza web -- ha improvvisamente cambiato registro, con l'atmosfera nel locale che è inaspettatamente diventata gioiosa grazie a questa imprevedibile vittoria nei confronti del governo cinese.

"Questo è un evento molto raro. E' difficile che il governo rinunci ad un suo importante progetto la sera prima che questo entri in vigore", ha detto l'artista Ai Weiwei, organizzatore del boicottaggio e della festa.

Pechino, infatti, ha fatto un sorprendente dietro-front, a poche ore dall'implementazione di questo software, che sarebbe dovuto essere istallato su tutti i computer venduti e prodotti dal primo luglio.

Il ministro dell'Industria e dell'Information Technology cinese ha annunciato che il lancio del filtro è stato posticipato a tempo indeterminato.

 
<p>Uomo usa un computer nell'internet caf&egrave; della festa antifiltro web a Pechino. REUTERS/Jason Lee</p>