Web, centenari dimostrano che non è mai troppo tardi per Twitter

lunedì 29 giugno 2009 17:00
 

NEW YORK (Reuters) - Celebrità e persone alla moda non sono le uniche persone che usano Twitter, sito di social-network. Anche i centenari hanno imparato ad usarlo.

Da un sondaggio, il 3% dei centenari Usa dice infatti di utilizzare il servizio che permette di inviare brevi messaggi, o tweet, sino a 140 caratteri, almeno una volta alla settimana per restare in contatto con parenti e amici.

Un altro 10% ha detto di inviare email per mantenere i contatti, il 12% condivide foto via Internet ed il 4% scarica musica dal web.

"Usano nuove tecnologie, seguendo così notizie ed eventi in diretta, ed impegnandosi nel social networking, tutte cose che prevengono malattie croniche e contribuiscono ad una maggiore longevità", ha detto il dottor Mark Leenay, direttore medico e vicepresidente degli affari clinici Evercare, in una dichiarazione.

Il risultato dell'indagine su 100 centenari commissionata da Evercare, uno dei programmi sanitari principali del Paese, sfida i luoghi comuni sull'invecchiamento.

Altro che sedia a dondolo. Il 50% dei centenari si tiene in forma camminando compiendo escursioni, l'8% preferisce la bicicletta ed il 3% corre. Uno ha detto di aver provato il gioco sportivo Wii Fit di Nintendo.

Più di un quarto dice di parlare al telefonino almeno una volta alla settimana.

Per tenere in forma mente e corpo, il 19% suona uno strumento musicale o si dedica a videogame musicali per divertimento e per tenersi allenati.

Per Evercare, i risultati dimostrano come la longevità sia basata più sullo sitle di vita che sulla genetica. Negli Usa i centenari sono più di 84.000, la previsione è che arrivino a 580.000 per il 2040, secondo le stime dell'U.S. Census Bureau.

 
<p>Un cellulare naviga su Twitter . REUTERS/Danny Moloshok</p>