Respinta ingiunzione Ibm contro suo ex dirigente ora a Dell

lunedì 29 giugno 2009 10:07
 

BOSTON (Reuters) - Un giudice americano ha respinto l'ingiunzione presentata da International Business Machines che chiedeva di vietare al suo ex responsabile settore fusioni acquisizioni di lavorare per Dell, paventando una violazione dei suoi segreti commerciali.

La sentenza permetterà a David Johnson di continuare a lavorare come vicepresidente delle strategie aziendali di Dell mentre Ibm procederà con una causa legale intentata sostenendo che ha violato un accordo sottoscritto sulla concorrenza.

Di solito queste cause richiedono anni prima arrivare a sentenza.

Un portavoce di Ibm ha detto che la società intende ricorrere in appello contro la decisione del giudice.

Il settore fusioni ed acquisizioni è cruciale per entrambe le aziende, alla ricerca di tecnologie da aggiungere in grado di differenziare i loro prodotti in un momento in cui gli acquisti di tecnologie sono stagnanti.

 
<p>Un giudice americano ha respinto l'ingiunzione presentata da International Business Machines che chiedeva di vietare al suo ex responsabile settore fusioni acquisizioni di lavorare per Dell, paventando una violazione dei suoi segreti commerciali. REUTERS/Issei Kato</p>