Pentagono approva creazione di un "cyber comando"

mercoledì 24 giugno 2009 10:50
 

WASHINGTON (Reuters) - Il Pentagono creerà un "Cyber Command" per supervisionare gli sforzi dell'esercito Usa per la protezione della rete informatica e le operazioni nel cyberspazio, secondo un ordine firmato dal ministro della Difesa Robert Gates.

Il nuovo quartier generale, che probabilmente avrà sede a Fort Meade, Maryland, non lontano da Washington, sarà responsabile della difesa dei sistemi militari Usa ma non di altre reti private o governative Usa, secondo quanto riferito dal portavoce del Pentagono Bryan Whitman.

Alla domanda se il comando sarà in grado di operazioni offensive oltre a proteggere il dipartimento della Difesa, Whitman ha evitato di rispondere direttamente.

"Questo comando si focalizzerà sulla protezione della reti del dipartimento", ha detto. "Farà quello che è necessario per adempiere al compito".

Funzionari Usa hanno dato voce negli ultimi anni ai crescenti timori di divenire vulnerabili ad attacchi sulle reti civili e militari del paese, mentre la tecnologia assume un ruolo sempre più importante, anche nelle operazioni militari.

Il presidente Barack Obama ha detto il mese scorso di voler nominare uno "zar" per coordinare gli sforzi governativi per combattere il cybercrime.

Gli Stati Uniti hanno detto che molti tentativi di penetrare le loro reti sembrano venire dalla Cina, ma hanno smesso di accusare le autorità cinesi di essere responsabili.

Whitman ha detto che il nuovo comando consoliderà gli sforzi del Pentagono per proteggere le sue reti e operare nel cyberspazio.

Il dipartimento della Difesa Usa gestisce circa 15.000 reti elettroniche e circa 7 milioni di computer e altri dispositivi tecnologici, ha aggiunto Whitman.

"Le nostre reti sono costantemente sotto controllo. Ci sono milioni di scansioni ogni giorno" .

Il nuovo comando dovrebbe iniziare ad operare il prossimo ottobre per essere pienamente attivo entro l'anno prossimo.

 
<p>Una veduta erea del Pentagono. REUTERS/Jason Reed (UNITED STATES)</p>