Banda larga, Quirinale promulga legge dopo chiarimenti copertura

giovedì 18 giugno 2009 15:17
 

ROMA (Reuters) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha promulgato il cosiddetto ddl manovra solo dopo avere chiesto e ricevuto delucidazioni dal Tesoro sulla copertura degli 800 milioni dedicati allo sviluppo della banda larga.

E' quanto si legge in una nota del Quirinale. La nuova legge, contenente anche la riforma del processo civile, era stata licenziata dal Parlamento lo scorso 26 maggio e non ancora promulgata: ora si sa perché questo lungo intervallo di tempo.

La nota dice che la legge è stata promulgata oggi "tenendo conto dei chiarimenti forniti dal ministro dell'Economia e delle finanze sulle modalità di copertura del finanziamento del programma banda larga".