Wind lavora a modifiche accordi credito per nuovi bond

giovedì 18 giugno 2009 16:26
 

LONDRA (Reuters) - Wind ha in programma l'emissione di nuovi bond high-yield fino a 2,7 miliardi di euro con scadenza più lunga rispetto alle obbligazioni della società telefonica attualmente sul mercato e ha avviato la procedura di richiesta di consenso ai creditori.

La società informa in una nota che intende usare il ricavato dell'emissione e disponibilità di cassa per rimborsare un prestito PIK (payment in kind) in scadenza nel dicembre 2011, oltre a distribuire un dividendo da 500 milioni di euro all'azionista Weather Investments e a permettere il rimborso di un finanziamento concesso alla capogruppo.

I creditori coinvolti nella procedura sono i detentori di titoli senior e dei prestiti in scadenza nel 2014 (titoli senior lien) e 2015 (titoli high yield).

L'annuncio è stato seguito dalla decisione di Fitch Ratings di mettere in rating watch negativo i titoli senior di Wind Acquisition Finance, valutati 'BB'. Per l'agenzia, infatti, i 2,7 miliardi di nuovi titoli avrebbero lo stesso ranking dei titoli senior esistenti.

Fitch ha inoltre confermato il rating a lungo termine 'BB-' di Wind, rivedendo l'outlook a stabile da positivo.

Secondo Fitch ammonta a 500 milioni di euro il pagamento che Wind erogherebbe agli azionisti.

A inizio giugno fonti bancarie e finanziarie avevano riferito a Reuters che la società di telefonia che fa capo all'egiziano Naguib Sawiris valutava l'emissione di un bond con durata di almeno cinque anni con cedola pari o poco superiore all'8%.