Obama sostiene abrogazione tassa su uso personale di telefonini

mercoledì 17 giugno 2009 12:08
 

WASHINGTON (Reuters) - L'amministrazione Obama ha detto che sosterrà la proposta di abrogazione di una tassa sull'uso personale di telefonini di lavoro, tranquillizzando così la comunità degli uomini d'affari, dei produttori di cellulari e degli utenti.

Una legge del 1989 chiede alle aziende che richiedono riduzioni per l'uso di telefonini dei dipendenti come spese di monitorarne l'impiego con tanto di documentazione. Il governo in una nota della settimana scorsa aveva accennato alla possibilità di semplificare le procedure ma ora ha detto che la legge deve essere cancellata in blocco.

"Il segretario al Tesoro (Timothy) Geithner ed io chiediamo che il Congress agisca in modo tale da chiarire che non ci saranno conseguenze fiscali su dipendenti e datori di lavoro nell'uso personale di apparecchi legati al lavoro come telefonini forniti dai datori di lavoro", ha affermato Douglas Shulman, Internal Revenue Service Commissioner, in una dichiarazione.

"Il tempo che passa, la tecnologia in avanzamento e la natura delle comunicazioni nei moderni luoghi di lavoro hanno reso la legge obsoleta", dice ancora la dichiarazione.

Attualmente la legge richiede ai dipendenti di pagare una tassa sull'uso personale di apparecchi dati dall'azienda come i telefonini.

 
<p>Obama sostiene abrogazione tassa su uso personale di telefonini. REUTERS/Jason Reed</p>