Videogame, dopo 25 anni Tetris è ancora in crescita

mercoledì 3 giugno 2009 11:03
 

di Franklin Paul

LOS ANGELES (Reuters) - Se avete lavorato in ufficio o al computer, ci sono buone probabilità che abbiate sentito parlare di Tetris. Nato nel 1984 e divenuto immediatamente un tormentone mondiale, il videogioco di logica sembra pronto ad un ritorno.

In un settore in cui servono milioni di dollari per sviluppare nuovi titoli che spesso passano di moda in poco tempo, Tetris -- che sfida i giocatori a ruotare e muovere blocchi quadrati e rettangolari che scendono uno alla volta in modo da creare una riga orizzontale senza interruzioni -- continua ad avere successo.

Creato da Alexey Pajitnov all'Accademia delle Scienze di Mosca nel bel mezzo della Guerra Fredda e sviluppato in seguito dall'imprenditore Henk Rogers, il gioco ha venduto oltre 125 milioni di copie dal 6 giungo 1984, quando è stata completata la sua prima versione definitiva.

Attualmente, i sostenitori di Tetris stanno cercando nuovi modi per rilanciarlo. Dopo aver raggiunto una generazione di giocatori su console portatili come Gameboy di Nintendo e sul desktop dei computer, adesso stanno pensando ad una versione per i nuovi coloratissimi smartphone dotati di touchscreen, come l'iPhone di Apple.

"Per noi la sfida è continuare a crescere", ha detto Adam Sussman, vice presidente di Ea Mobile, divisione di Electronic Arts.

"La nostra speranza è che creando una versione per iPhone e vendendola sugli Apps store, la gente riesca a trovare Tetris e a comprarlo, facendo crescere il numero dei giocatori".

Electronic Arts possiede la licenza esclusiva su dispositivi mobili per Tetris, un semplicissimo gioco che molti utilizzano come passatempo durante le pause dal lavoro o in viaggio. Da quando è entrato nell'App store di Apple a luglio 2008, è diventato uno dei 10 videogame più venduti di tutti i tempi.

Questo successo è ben lontano da ciò che il ricercatore informatico Pajitnov aveva in mente quando creò Tetris a Mosca come test per Electronika, un computer allora all'avanguardia per l'Unione Sovietica.