Taiwan, Arm entra nel mercato dei netbook con nuovi modelli

lunedì 1 giugno 2009 11:35
 

TAIPEI (Reuters) - Arm, azienda britannica di chip, ha annunciato oggi che da quattro a cinque produttori di computer introdurranno quest'anno un totale di sei nuovi modelli di netbook che utilizzeranno i suoi processori, una mossa volta a stabilire la propria presenza nel mercato in rapida espansione dei laptop a basso costo.

La compagnia spera anche che i netbook con tecnologia Arm arrivino a costituire dal 20 al 30% del mercato complessivo dei netbook l'anno prossimo, entrando in competizione con il colosso di chip Intel, che attualmente domina il mercato con i suoi processori Atom.

"E' soltanto l'inizio e noi stiamo cominciando da zero", ha detto a Reuters il vice presidente di Arm, Mike Inglis, in un'intervista a Taipei nel corso della fiera Computex, la seconda esposizione al mondo nel settore dei computer.

Tra i produttori che quest'anno introdurranno notebook con processori Arm ci sono Wistron, di Taiwan, e Pegatron, mentre per l'anno prossimo Arm si aspetta di vedere almeno 20 nuovi modelli di netbook con i suoi processori, ha detto Inglis.

"Per i prodotti di fascia bassa la Cina offre grandi opportunità", ha aggiunto Inglis, che è entrato in Arm nel 2002 ed è anche direttore generale della divisione processori dell'azienda.

Mentre Intel domina il settore dei computer, Arm progetta chip che vengono utilizzati da quasi il 90% dei telefoni cellulari di tutto il mondo, e riceve royalties e compensi per licenze dai produttori di semiconduttori che firmano accordi per creare chip basati sui suoi progetti.

 
<p>Immagine di un netbook REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN)</p>