Sony Ericsson presenta nuova linea di cellulari

venerdì 29 maggio 2009 08:57
 

LONDRA (Reuters) - Sony Ericsson ha presentato ieri un nuovo telefono che permette agli utenti di connettersi alla propria console PlayStation3, come parte della linea per il Natale, in un forte segnale dell'integrazione con Sony.

Il quinto produttore mondiale di telefoni cellulari, che ha subito gravi perdite a causa della contrazione del segmento di fascia media del mercato, ha detto che gli operatori di telefonia sono molto interessati a dispositivi in grado di gestire l'uso dei dati senza necessitare di grandi sovvenzioni.

"Quello che stanno cercando è l'opportunità di offrire tariffe illimitate per i dati su banda larga riducendo il costo d'acquisto che grava sui clienti", ha detto a Reuters Lennard Hoornik, direttore marketing globale di Sony Ericsson.

Sony Ericsson ha dichiarato che lancerà anche un negozio virtuale di software e applicazioni -- aggiungendosi alle molte aziende che stanno cercando di replicare il fenomenale successo dell'AppStore di Apple -- di cui rivelerà i dettagli alla conferenza JavaOne della settimana prossima.

La compagnia, che ha subito perdite finanziarie, ha bisogno di nuovi modelli per rinnovare la propria offerta dopo che l'appeal degli ormai vecchi telefoni Cybershot con macchina fotografica e lettore musicale è calato.

Il telefono Aino permetterà agli utenti di gestire i dati memorizzati sulla PlayStation3, ma non consentirà di giocare né di accedere a video in alta definizione.

"Finalmente c'è cooperazione tra un prodotto Sony e un telefono Sony Ericsson", ha detto Ben Wood dell'azienda di ricerca Ccs Insight, con sede in Gran Bretagna. "Prima c'era soltanto il nome. Lo vediamo come una dichiarazione d'intento".

Sony Ericsson ha detto che il cellulare Aino,che permetterà ai consumatori l'accesso in movimento ai contenuti media della loro PlayStation, sarà disponibile a partire dal quarto trimestre insieme ad altri due telefoni presentati all'evento londinese.

 
<p>Immagine d'archivio di un cellulare Sony Ericsson. REUTERS/Albert Gea (SPAIN)</p>