Venezia, 5 ragazzi denunciati per cyber bullismo contro compagno

giovedì 21 maggio 2009 09:52
 

MILANO (Reuters) - Cinque maggiorenni sono stati deferiti all'autorità giudiziaria del Veneto per aggressioni verbali e non, ai danni di un loro compagno, anche tramite Internet, avvenute durante lo scorso anno scolastico.

Lo riferisce in una nota la Polizia postale e delle comunicazioni di Venezia che ha svolto le indagini, nell'ambito delle quali sono anche stati sequestrati quattro computer degli indagati.

I cinque, attualmente denunciati a piede libero, avevano "aperto un profilo a nome della vittima a sua insaputa su un social network", spiega il dirigente della polizia postale e delle comunicazioni del Veneto, Ciro Pellone, in cui venivano 'postate' frasi denigratorie sul ragazzo. Inoltre, continua Pellone, caricavano sul sito "brevi filmati fatti a scuola in cui la vittima veniva fatta oggetto di bullismo".

Il caso, che "combina bullismo e cyber bullismo", ha richiesto diversi mesi di indagini a seguito della segnalazione da parte della vittima, avvenuta dopo la conclusione del suo quinto anno di scuole superiori, periodo a cui risalgono i fatti.

"Aprire un profilo su un social network a nome non del destinatario è un reato, che si chiama sostituzione di persona", spiega Pellone, aggiungendo che le perquisizioni sui computer sequestrati serviranno per dimostrare la provenienza dei messaggi denigratori pubblicati sul social network.

 
<p>Un utente naviga sul Web REUTERS/Susana Vera</p>